Vino

Vini bianchi

I nostri vini bianchi vengono sottoposti ad una leggera macerazione della buccia a temperatura massima di 10°C per circa 12 ore. Dopo una soffice pressatura pneumatica il mosto viene stoccato a 0°C per circa 10 giorni, atto a produrre un illimpidimento per decantazione. Segue quindi un travaso per la separazione delle feccie grossolane e la fermentazione a temperatura controllata (18°C). Infine il prodotto viene stabilizzato con refrigerazione a -7°C per circa un mese per prevenire le precipitazioni in bottiglia. In conformità alle pratiche di produzione biologiche, i solfiti non superano mai 80 mg/litro espressi in SO2 totale.

vedi >>

Vini rossi

I vini rossi vengono ottenuti sottoponendo le uve alla massima sovramaturazione sulla pianta, unita ad una lunga macerazione con fermentazione delle bucce. La stabilizzazione avviene con refrigerazione a bassa temperatura (-7°C) per circa 30 giorni. I vini atti ad un consumo in tempi brevi maturano in botti d'acciaio per un periodo variabile da due a dieci mesi, mentre le riserve affinano in barrique da 225 e tonneau da 500 litri. Il periodo di affinamento non è mai inferiore a due anni. I solfiti non superano mai il tenore di 60 mg/litro espressi in SO2 totale.

vedi >>

Spumanti e frizzanti

Spumanti e frizzanti vengono preparati sottoponendo a rifermentazione in autoclave una base precedentemente fermentata. La preparazione della base spumante segue la stessa metodica dei vini bianchi, ma la raccolta avviene con un leggero anticipo per ottenere un tenore alcolico non superiore a 10% e un'acidità più elevata. La base viene poi sottoposta a rifermentazione e presa di spuma in autoclave;
spumanti e frizzanti aromatici (Moscato, Prosecco,Serprino) rimangono sui lieviti di fermentazione per circa un mese, vengono quindi travasati, filtrati e stabilizzati a bassa temperatura (-7°C); gli spumanti classici (Chardonnay) rimangono invece sui lieviti per circa 90 giorni, e dopo filtrazione per ulteriori 90 giorni a temperatura di -7°C.
I solfiti non superano mai il tenore di 80 milligrammi espressi in SO2 totale.

vedi >>

Vini rosati

I vini rosati hanno un processo di vinificazione per certi versi simile ad quello dei vini bianchi. La differenza fondamentale sta nella macerazione, che avviene per un tempo maggiore, di solito 15-20 ore, e a una temperatura più elevata (circa 15-17°C), per poter estrarre una parte del colore dalle bucce. Dopo la pressatura pneumatica il mosto viene stoccato a 0°C per circa 10 giorni, atto a produrre un illimpidimento per decantazione. Segue quindi un travaso per la separazione delle feccie grossolane e la fermentazione a temperatura controllata (18°C). Infine il prodotto viene stabilizzato con refrigerazione a -7°C per circa un mese. I solfiti non superano mai 80 mg espressi in SO2 totale.

vedi >>

I nostri prodotti

Vinitaly 2019

Venite a trovarci al Vinitaly!

vedi >>

Chiusura estiva

Saremo chiusi per ferie...

vedi >>